VOLARE. VOLONTARIATO E RETE DI ECCELLENZA.

volare
 

Al via un nuovo progetto con Anteas Nazionale.

progetto volare

A un primo sguardo sembrano persone qualunque e invece no, sono i nostri GeCo, i generatori di comunità.
Ne sentirete parlare perchè…vi faranno VOLARE!…vi faranno VOLARE!

Si è tenuto a Roma, lunedì 31 gennaio, il primo incontro ufficiale di presentazione del progetto Anteas Nazionale Volare (Volontariato Anziani e Rete di Eccellenze), finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Obiettivo principale del progetto è quello di creare delle reti di eccellenze nei vari territori, per proporre progetti creati su misura per le comunità presenti in essi, allo scopo di aiutare prevalentemente (ma non solo) gli anziani, che sono stati sicuramente la categoria maggiormente colpita durante questa pandemia, non solo per le tanti morti, ma anche per l’aggravarsi degli stati di solitudine e di abbandono dovuti alle varie regolamentazioni anti-covid.

Presenti all’incontro conoscitivo erano Laura Ravazzoni, vicepresidente Anteas Nazionale, insieme alla squadra che seguirà il progetto e guiderà gli operatori nei prossimi mesi: Roberta Ciprari (coordinamento); Giulia Muzi e Maria Grazia Puoti (segreteria); Manuela Mansueti e Luana Petrillo (rendicontazione) e Gino Mazzoli (responsabile della formazione).

Lo scopo principale dell’incontro era quello di presentare ufficialmente il progetto agli operatori Ge.Co, ovvero Generatori di Comunità. Scelti uno per ogni regione, provenienti da ambienti ed esperienze diverse, sarà loro il compito di costruire materialmente sul territorio dei progetti creati su misura per la comunità che in tali territori vive tutti i giorni. Niente progetti standardizzati quindi, ma un approccio che parte dal basso, dalle necessità delle gente, dalla realtà delle comunità. Un’idea unica di solidarietà declinata in contesti specifici.

Anche Catania sarà protagonista di questo importante progetto. Il territorio di Giarre a rappresentare la Sicilia, l’ennesimo riconoscimento che arriva al grande lavoro svolto dalle Anteas della nostra provincia.

A coordinare il progetto a Giarre, nel ruolo di operatore Ge.Co adeguatamente formato, sarà Gaia Aiello, la vicepresidente di Anteas Catania.